Gruppo 24 ORE a Think Milano con IBM per parlare di innovazione

Le prime sperimentazioni di intelligenza artificiale con la banca dati sul fisco e la nascita del lab di Area 24

AP

Il laboratorio dell'innovazione Area24 è stato presentato a Think Milano, la manifestazione di IBM che si è tenuta all'inizio di giugno all’Unicredit Pavillon. Durante l'evento, Massimo Colombo, direttore generale commerciale del Gruppo 24 ORE, ha parlato della stagione di innovazione che ha avviato sperimentazioni sul fronte dell’Intelligenza artificiale, applicata da un lato alle nostre banche dati, con Plus Plus24 Fisco AI, e dall’altro ai nostri media, tramite il lavoro di ricerca e sviluppo del Content Innovation Lab di Area24.

"Abbiamo intrapreso  un percorso di cambiamento - ha spiegato Massimo Colombo - che è iniziato con il mensile IL, il nostro allegato maschile completamente rinnovato in occasione del decennale; poi abbiamo lanciato la nuova app, che per la prima volta consente di consultare contestualmente la digital edition, quindi il giornale, e fare in app browsing, e quindi il sito. Questa è una logica che ci consente di unire il tempo reale e l’approfondimento".

"Il giornale che troviamo in edicola è tutto nuovo, è nuovo nella veste grafica, è nuovo nei contenuti, è nuovo nello sfoglio. Abbiamo introdotto nuove sezioni che aggiungono nuovi contenuti pensati per chi lavora in azienda. Da sempre noi siamo molto forti sul mondo dei professionisti, sul mondo bancario, finanza, top manager ma nel tempo avevamo un po’ perso o servito meno bene imprenditori e dirigenti d’azienda. E quindi parliamo di IT, parliamo di export, qualsiasi azienda italiana può crescere pensando all’export, e quindi diamo consigli utili, parliamo di tecnologia ma per chi fa il direttore IT non per la parte consumer, il mondo HR per chi non solo è interessato alle leggi relative al lavoro ma è interessato a capire le dinamiche del mondo del lavoro".

Le altre grosse novità riguardano le sperimentazioni del gruppo 24 Ore con l’intelligenza artificiale. “Con IBM - continua Colombo - stiamo facendo un prodotto non rivolto alla parte media ma ai professionisti. Le nostre banche dati sono sempre più ricche e la banca dati più importante che abbiamo per il fisco che ha un milione e mezzo di contenuti diversi ha la necessità di essere consultata più facilmente e l’intelligenza artificiale permette proprio questo. Siamo partiti con le ricerche per keywords, poi con quelle semantiche ma con il linguaggio naturale è tutta un’altra cosa e permette ai professionisti di avere le risposte di cui hanno davvero bisogno per rispondere ai loro clienti".

"Per raccontare e fare innovazione abbiamo aperto un lab del gruppo 24 Ore, che si chiama Area24, che ha il compito di sperimentare l’intelligenza artificiale legata al mondo dell’editoria. Non si occuperà di attività fini a se stesse ma di cose pratiche, stiamo pensando sia alla parte radiofonica, sia per la parte del giornale non con lo spirito di sostituire le persone ma di riuscire a fare più cose. Noi oggi molte cose non riusciamo a farle, siamo convinti che con l’intelligenza artificiale riusciremo a farle di più e meglio”.